EMERGENZA CORONAVIRUS

27 marzo 2020

nuovo avviso in allegato.

13 marzo 2020

Notiamo che ancora troppe persone girano per le strade nei nostri Paesi. 

Rinnoviamo l'invito a restare a casa. 

Si può uscire dalla propria abitazione solo per queste 3 motivazioni:

1) per recarsi al lavoro

2) per esigenze di comprovata necessità (acquistare beni di prima necessità, quindi di cui non si può fare a meno)

3) per motivi di salute

Se non si rientra in questi tre casi è meglio stare a casa. 

Tutti avrebbero voglia di fare una passeggiata o quattro chiacchiere, ma questo non è il momento. 

Questo è il momento per restare a casa.....

Grazie.

 13 marzo 2020

Il Comune di Bagolino chiede a tutti i possessori di seconde case nel nostro Comune di rispettare le indicazioni del Decreto Legge della Presidenza del Consiglio dei Ministri di non uscire dal proprio Comune per raggiungere Bagolino e Ponte Caffaro. 

Venire nel nostro territorio non aiuta di certo noi e non vi garantisce di rimanere immuni dal contagio.

Rispettateci e rispettatevi!

09 marzo 2020

Cari concittadini a seguito dell'emanazione del nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri ci permettiamo di riprendere alcune norme che interessano tutti noi:

1) SCUOLE: sospensione delle lezioni per le scuole di ogni ordine e grado sino al 03/04.

2) SPORT: chiusura totale di tutti gli impianti sportivi (pubblici e privati), dell'Oratorio e di tutti i centri ricreativi e culturali.

3) EVENTI E MOMENTI DI AGGREGAZIONE: vietate tutte le competizioni, ogni genere di evento e qualsiasi occasione di aggregazione.

4) RISTORANTI e BAR: aperti dalle ore 06.00 alle ore 18.00, facendo rispettare la norma della distanza di almeno un metro tra un cliente e l'altro e evitando gli assembramenti; in caso di violazione l'esercente rischia la sospensione dell'attività;.

5) ALTRE ATTIVITA' COMMERCIALI: possono rimanere aperte con ingressi contingentati e proporzionali alle dimensioni dei locali in modo che possa essere rispettata la distanza di un metro tra i clienti. In caso di mancato rispetto il titolare rischia la sospensione dell'attività. È IMPORTANTE collaborare tutti affinché i gestori possano rispettare queste norme, anche nel rispetto dei clienti!!!

6) FUNZIONI RELIGIOSE E CIVILI: sono sospese tutte le funzioni sia civili che religiose, compresi i funerali.

7) MOBILITA' TERRITORIALE: il principio cardine è quello di EVITARE IL PIU' POSSIBILE GLI SPOSTAMENTI all'interno del territorio regionale. Detto questo ci si può spostare per motivi di: lavoro, salute e per necessità (acquisto beni di prima necessità). DEVE essere chiaro che DOBBIAMO VOLONTARIAMENTE limitare il più possibile gli spostamenti: è nell'interesse di tutti contrastare il diffondersi del virus in tutti i modi e il principale fattore di trasmissione è la mobilità delle persone. QUINDI per chi non avesse ancora inteso il messaggio: STIAMO a casa ed usciamo il meno possibile. E' difficile, comporta sacrificio ma è ESSENZIALE. Inutile chiudere scuole e luoghi di ritrovo e poi organizzare assembramenti inutili in altri luoghi.

8) chi ha più di 65 anni o ha patologie pregresse debilitante eviti di uscire di casa.

IL COMPORTAMENTO DEL SINGOLO È IMPORTANTE PER TUTTA LA COMUNITÀ !!!

Sperando di essere stati abbastanza chiari, chiediamo ancora una volta a tutti di RISPETTARE quanto deliberato dal legislatore nazionale, nel rispetto e nel bene di tutta la Comunità.

GRAZIE IL SINDACO E L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

05 marzo 2020

Cari concittadini di Bagolino e Ponte Caffaro,  le informazioni che ci giungono tutt'oggi non sono molto rassicuranti.

Per fortuna nel nostro territorio non abbiamo ancora avuto casi di contagio da Coronavirus.  Si raccomanda  di adeguarsi alle prescrizioni  date dal Consiglio dei Ministri, dalla Regione Lombardia, dalla Prefettura,  dall'Anci e dall'ATS.
Si invitano i cittadini a evitare aggregazioni e assembramenti di qualsiasi natura (sportiva,culturale,ludica e religiosa), di evitare contatti stretti,  strette di mano, abbracci e baci.
La distanza minima da tenere da un individuo all'altro è di almeno un metro.
Chiediamo, come da indicazioni, a chi ha più di 65 anni e a chi soffre di patologie debilitanti di evitare il più possibile di uscire di casa. Naturalmente chi può,  si metta a disposizione di quest'ultimi nel disbrigo delle faccende che comportino l'uscita dall'abitazione (evitando comunque il più possibile situazioni che comportino cause di trasmissione dell'eventuale virus).
Di estremo aiuto le norme igieniche consigliate.
Siamo a disposizione della popolazione, sia per chiarimenti che per consigli o assistenza.

Grazie.

Il Sindaco e l'Amministrazione Comunale.

AnteprimaAllegatoDimensione
EMERGENZA CORONAVIRUS.pdf1.37 MB
  • AVVISO.jpg

Condividi |  print